Festival-laboratori palascianiani di scienza, filosofia, poesia, arti varie, gioco e umana armonia: 1. Il laboratorio musicale di Marco Palasciano, 2. La grande ruota delle umane cose, 3. De natura mundi, 4. Euristicon, 5. Arca Arcanorum, 6. Urna Maris barocca, 7. Encyclopædia Cœlestis, 8. Le 77 meraviglie dell'Ottocento palascianiano, 9. Maieuticon, 10. Oniricon, 11. Dal Paleolitico a Palasciania, 12. Ortelius Room. Per maggiori dettagli cliccar qui:

martedì 13 marzo 2018

Tutto il programma è ormai fuori programma!

Sulla locandina di Dal Paleolitico a Palasciania, in circolazione da tre mesi, è scritto che ogni puntata «trarrà spunto da uno di dodici accadimenti scelti» lungo la cronoscala 36.000 a.C. - 2018 d.C.

In realtà, sto narrando tutti gli accadimenti principali intercorsi tra il Big Bang e il presente!

Chiarirò domenica in occasione della puntata n. 7, Rinascimento. Johannes Gutenberg reinventa la stampa (circa 1440), che «i titoli erano stati pensati in ragione di un progetto originario che prevedeva la trattazione di un solo argomento a puntata, tralasciando tutti gli argomenti intermedi; ma la musa Clio mi ha preso la mano, e le lezioni si sono trasformate in un dettagliato flusso cronologico-narrativo continuo. Stasera, per esempio, narrerò i principali eventi dei quasi sei secoli compresi fra la metà del IX e la metà del XV».

Nessun commento: