Festival-laboratori palascianiani di scienza, filosofia, poesia, arti varie, gioco e umana armonia: 1. Il laboratorio musicale di Marco Palasciano, 2. La grande ruota delle umane cose, 3. De natura mundi, 4. Euristicon, 5. Arca Arcanorum, 6. Urna Maris barocca, 7. Encyclopædia Cœlestis, 8. Le 77 meraviglie dell'Ottocento palascianiano, 9. Maieuticon, 10. Oniricon, 11. Dal Paleolitico a Palasciania, 12. Ortelius Room. Per maggiori dettagli cliccar qui:

martedì 30 maggio 2017

Wanda Marasco e Roberto Cocchis in due eventi dell'Accademia Palasciania

Il 1° e il 5 giugno 2017 si terranno fra Capua e Santa Maria Capua Vetere due eventi a cura dell'Accademia Palasciania, entrambi a ingresso libero. Il primo sarà dedicato a Wanda Marasco, già nel 2015 finalista al Premio Strega con il romanzo Il genio dell'abbandono. La intervisterò personalmente in merito al nuovo romanzo, finalista al Premio Strega 2017, La compagnia delle anime finte. La presentazione si terrà il 1° giugno alle ore 18:00 presso la Libreria Spartaco (Santa Maria Capua Vetere, via Alberto Martucci 18): occasione da non perdere per conoscere dal vivo un'autrice della quale si sono già bellamente messi in mostra, nelle prove narrative precedenti, lo stile inconfondibile e la straordinaria forza espressiva, e che per inciso abita a Napoli nella casa che fu di Ferdinando Palasciano.


Il secondo evento si intitolerà Dal professor Coppelius al professor Cocchis. Quattro passi tremanti nei meandri della letteratura del mistero, e si terrà a Palazzo Fazio (Capua, via Seminario 10) il 5 giugno alle ore 18:17. Lo strano orario allude al 1817, anno della pubblicazione dei Notturni di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann: racconti in uno dei quali, L'uomo della sabbia, fa la sua comparsa il diabolico professor Coppelius (destinato fra l'altro a rivivere come ricorrente personaggio chiave dei laboratori filosofici e teatrali dell'Accademia Palasciania). Duecent'anni dopo, fa la sua comparsa Il giardino sommerso, opera prima del professor Cocchis. A unire i due libri di racconti è il filo di un filone letterario: quello della letteratura del mistero, il cui spettro (non nel senso di fantasma) spazia dal poliziesco all'horror passando per il thriller e il soprannaturale. La serata, che mi vedrà come relatore e animatore a fianco di Roberto Cocchis, sarà arricchita da performance e giochi in tema.

Nessun commento: