Festival-laboratori palascianiani di scienza, filosofia, poesia, arti varie, gioco e umana armonia: 1. Il laboratorio musicale di Marco Palasciano, 2. La grande ruota delle umane cose, 3. De natura mundi, 4. Euristicon, 5. Arca Arcanorum, 6. Urna Maris barocca, 7. Encyclopædia Cœlestis, 8. Le 77 meraviglie dell'Ottocento palascianiano, 9. Maieuticon, 10. Oniricon, 11. Dal Paleolitico a Palasciania, 12. Ortelius Room. Per maggiori dettagli cliccar qui:

domenica 15 gennaio 2012

Alla scoperta del BAD museum

Iersera sono stato per la prima volta al BAD museum di Casandrino, sede d'eventi alati (progetto APO_Zona ecc.), mecenate Giuseppe Buonanno; e avevo da esserci come umile spettatore, invece m'hanno (Antonio D'Agostino e Salvatore D'Angelo) gioiosamente accalappiato e sbattuto sul palco a (essendo io in ciò, secondo loro, il più bravo) declamare, a monte e a valle d'un intervento critico di Gerardo Pedicini, le filastrocche o meglio filastracche incluse nell'album artistico figurativo Non capisco un'acca di Maurizio Ceccato (e, già che c'ero, in un secondo momento ho somministrato alla gentile platea una mia poesia dendrosintetica); per la quale prestazione sono stato gratificato d'una copia omaggio del volume, nonché di pizza e compizzatico alla pizzeria di Melito Aret' 'o campanaro. Nel mezzo, due magnifiche notizie: a marzo si terrà al BAD la presentazione della nuova edizione degli *** di ***, presente l'autore; e a presentare sia cotanto autore sia cotanta opera, naturalmente, sarò io. Oh, what a GOOD museum!

Palasciano declama al BAD museum, 14 gennaio 2012.

Nessun commento: