Festival-laboratori palascianiani di scienza, filosofia, poesia, arti varie, gioco e umana armonia: 1. Il laboratorio musicale di Marco Palasciano, 2. La grande ruota delle umane cose, 3. De natura mundi, 4. Euristicon, 5. Arca Arcanorum, 6. Urna Maris barocca, 7. Encyclopædia Cœlestis, 8. Le 77 meraviglie dell'Ottocento palascianiano, 9. Maieuticon, 10. Oniricon, 11. Dal Paleolitico a Palasciania, 12. Ortelius Room. Per maggiori dettagli cliccar qui:

mercoledì 2 novembre 2011

Dieci anagrammi sul nome di un poeta assassinato il 2 novembre 1975

Da leggere come un racconto solo. La missione dell'intellettuale e dell'artista, la seduzione della corona di lauro, l'anteporre alla cultura paludata il vitalismo popolare, l'eros, il triste finale. 

I’ penso al poi. I’ parlo.
Paesi, popoli: ornali.
Proponi lì la poesia.
Poi la prosa. Il pieno.
Allori: oppio, pensai.
Parlo a noiosi pepli.
Penso a popoli ilari.
Priapo apollineo? sì.
Pino Pelosi: ira, palo...
Ali. Poi lo piansero, P.

Già che ci siamo, clicchi qui chi gradisse ascoltarmi leggere, di P., Supplica a mia madre, da Poesia in forma di rosa, 1964.

Nessun commento: